www.tuttosuroma.it

Vai ai contenuti

Menu principale:

Il limone per curare e prevenire malattie

Tutto su Roma
Pubblicato da in Notizie ·
Tags: limonecuramalattieroma

Gli effetti benefici del limone:


Previene raffreddore e influenze    
Ostacola l’insorgere dell’osteoporosi
Riequilibra il Ph del corpo
Favorisce il riposo
Migliora la digestione
Depura il fegato
Abbassa il colesterolo
Elimina gli acidi urici
Favorisce l’attività intestinale
Previene la calcolosi urinaria
Contrasta i radicali liberi
Previene l’invecchiamento cellulare dell’organismo
Favorisce la digestione
Favorisce la produzione di energia
Ha proprietà antibatteriche
Elimina i parassiti intestinali
Rafforza i vasi sanguigni
Dissolve i calcoli biliari, renali e i depositi di calcio
che si accumulano nei reni
Regola la pressione del sangue
Ha proprietà anticancro

Per le proprietà depurative e disintossicanti, sarebbe opportuno bere una spremuta di limone il mattino a digiuno. Bevuto il mattino, il limone aiuta a regolare l’intestino e combatte la cellulite.

L’uso del limone è davvero infinito: tarmicida naturale, è sufficiente appendere negli armadi qualche sacchetto di tela contenente scorze di limone secche per tenere alla larga le tarme.

Gli antichi Egizi ne usavano il succo per curare le dermatiti.





Salvia - l’erba alleata delle donne

Tutto su Roma
Pubblicato da in Notizie ·
Tags: salviarimedinaturaliromanotizie

La salvia un'alleata preziosa delle donne



Il nome salvia deriva dal latino "salvo"ovvero guarisco, sano e questo già la dice lunga sulle aspettative che anticamente si avevano su questa pianta in grado, secondo i Galli, di guarire praticamente tutte le malattie in particolare quelle che comportavano febbre e tosse.

In effetti la salvia, apprezzata anche dai Romani e dalla medicina cinese e ayurvedica, ha diversi principi attivi e dunque proprietà ma va utilizzata con cautela perché, come molte altre erbe, un uso eccessivo e improprio può diventare pericoloso.

La salvia è da sempre associata al femminile ed è un'alleata preziosa delle donne in particolare per quei piccoli o grandi disturbi che ogni mese possono comparire in concomitanza del ciclo mestruale ma anche nell’età della menopausa. Gli effetti di questa pianta sul benessere delle donne sono dovuti in particolare all’azione di alcuni flavonoidi che aiutano a riequilibrare il sistema ormonale. Utile la salvia ad esempio in caso di amenorrea perché favorisce la comparsa del ciclo e allo stesso tempo aiuta ad alleviare crampi e dolori, non solo quelli dovuti al ciclo ma anche alla sindrome dell'intestino irritabile.

Per quanto riguarda la menopausa, l’effetto positivo della salvia è soprattutto nell’alleviare il fastidioso problema delle vampate di calore.
Utile poi anche in caso di ritenzione idrica, emicranie (in particolare se a provocarle sono appunto ciclo o menopausa) e problemi dell’apparato respiratorio soprattutto in prezenza di catarro.
Il modo più semplice per utilizzarla è avere una bella piantina in giardino
o sul balconeda cui poter staccare le foglie per prepararsi un infuso semplicemente mettendo 4/5 foglie di salvia in 1 tazza d’acqua bollente, lasciandole in infusione per circa 5 minuti per poi filtrarle e bere la tisana magari aggiungendo un cucchiaino di miele (soprattutto se si utilizza per problemi di tosse o febbre, in questo caso con lo stesso infuso si possono fare anche dei gargarismi). La tisana di salvia, che si può acquistare anche in erboristeria o preparare da soli seccando le foglie della pianta prima
della fioritura, è perfetta poi in caso di cattiva digestione e per i problemi più comuni della donne sia in età fertile che non. Ottima anche in caso di diabete dato che alla salvia è stato riconosciuto un buon effetto ipoglicemizzante.
Per quanto riguarda l’olio essenziale (di cui abbiamo già parlato), questo si può utilizzare ad esempio per fare un bagno caldo, aggiungendo 5/6 gocce ai sali da bagno o a un bagnoschiuma neutro oppure, in caso di crampi mestruali, diluire 1 o 2 gocce in olio di mandorle dolci o altro olio vegetale per fare dei massaggi nella zona addominale o ancora diffondere 4/5 gocce nell’ambiente per avere un effetto rilassante sulla psiche e sul corpo. Attenzione però, non va mai preso per uso interno né utilizzato sia pure esternamente durante la gravidanza.



Fonte: greenme.it




Roma La Giornata internazionale per le persone disabili

Tutto su Roma
Pubblicato da in Notizie ·
Tags: romadisabiligiornata

Roma e la Giornata Internazionale
per le persone portatrici di disalibità



Obiettivi dell’incontro:
superare l' indifferenza - informare e sensibilizzare l’opinione pubblica
e il Parlamento per arrivare ad istituire una legge che introduca l’obbligo
della visita di controllo sull’autismo nei primi 18 mesi di vita.
L'incontro si terrà martedì 3 dicembre alle 18.15
presso la Sala della Protomoteca a Roma,
in occasione della Giornata Internazionale per le persone con disabilità.




Sigaretta elettronica: fa smettere di fumare in 3 casi su 5

Tutto su Roma
Pubblicato da in Notizie ·
Tags: sigaretteelettronicheromaveronesi

Sì alla sigaretta elettronica: fa smettere di fumare in 3 casi su 5
Ricerca promossa dall'Istituto Europeo di Oncologia:
salva 30mila persone l'anno

Dopo 6 mesi chi usa la sigaretta elettronica smette di fumare nel 60% dei casi, contro la meta', il 32%, di chi non la utilizza. E' uno dei dati emersi dallo studio pilota promosso da Ieo, che ha coinvolto l'Ospedale San Raffaele e il Centro Cardiologico Monzino. I risultati sono stati presentati dal direttore scientifico Umberto Veronesi e dal direttore di Cardiologia, Carlo Cipolla.
L'obiettivo dello studio, nel quale sono stati arruolati 65 pazienti, e' stato testare l'utilita' della sigaretta senza tabacco e senza nicotina in pazienti affetti da tumore o da infarto miocardico recente,fumatori di almeno 10 sigarette al giorno da almeno 10 anni.
"La sigaretta senza tabacco - ha osservato Veronesi - per noi che da sempre facciamo una battaglia al tumore polmonare, e' apparsa come un miraggio. Per questo abbiamo pensato fosse importante fare uno studio e oggi possiamo dire che i risultati sono incoraggianti", tanto che e' gia' pronto un secondo studio su piu' vasta scala. Dai primi dati emerge che "anche chi non riesce a smettere - ha detto Cipolla - riduce drasticamente il numero di sigarette fumate, meno 10, mentre chi non la usa riduce in maniera inferiore (circa 6). Il 60% dei pazienti da' un buon giudizio sulla sigaretta senza tabacco e l'80% la giudica un buon modo per ridurre il numero di sigarette fumate.
Sulla base di questi dati riteniamo che sarebbe delittuoso non continuare a studiare uno dei pochissimi mezzi che abbiamo trovato contro il piu' potente killer conosciuto". Veronesi ha parole dure nei confronti dello Stato che "attraverso il monopolio sui pacchetti di sigarette, lucra su questa tragedia invece di combatterla con ogni mezzo che la ricerca scientifica mette a disposizione". "Dopo anni di equivoci scientifici, oggi vi e' consenso sul definire il fumo di sigaretta non un "vizio", bensi' una malattia specifica, la dipendenza, che non puo' essere trattata come le altre - dichiara Carlo Cipolla, Direttore della Divisione di Cardiologia - E' certo che nessun intervento di disassuefazione, sigaretta senza tabacco compresa, puo' funzionare da solo", "ma deve necessariamente essere parte di un percorso multidisciplinare, che duri nel tempo e che richieda l'intervento di piu' attori intorno al fumatore, il suo medico innanzitutto. In un contesto dove la lotta al fumo e' negletta, e i risultati ottenuti molto scarsi, non possiamo rischiare di oscurare il potenziale della sigaretta senza tabacco che potrebbe al contrario rivelarsi di grande efficacia". Certo c'e' ancora molta strada da fare, anche perche' "a oggi non abbiamo la certezza che sia un metodo anti fumo" interviene Gabriella Pravettoni, Direttore dell'Unita' di Ricerca Applicata in Psicologia, che sottolinea l'importanza di evitare che la sigaretta elettronica crei comunque una dipendenza.
"Non c'e' ancora evidenza scientifica circa la sua efficacia nella disassuefazione nel lungo termine. I dubbi in questo senso sono molto profondi. Quello piu' diffuso e' legato al principio della psicologia che afferma che cio' che non viene elaborato, tende ad essere ripetuto". Per questo e' stato messo a punto un nuovo studio clinico che dovrebbe dare risposte scientifiche piu' sicure. "Abbiamo pensato di reclutare i volontari per il nuovo studio fra i partecipanti al nostro programma di screening del tumore del polmone (Cosmos): in totale, ad oggi, 11.200 forti fumatori di piu' di cinquant'anni. - conclude Giulia Veronesi, Direttore dell'Unita' Prevenzione e Diagnosi Precoce del Tumore del Polmone - Verranno arruolati 200 fumatori che saranno seguiti per 6 mesi, valutati dopo 1 anno e poi monitorati a lungo termine, fino a 5 anni. Questa possibilita' di osservazione prolungata e costante rende unico il nostro studio a livello internazionale. Fino ad ora abbiamo osservato che il fatto di partecipare ad un programma di screening ha un impatto ancora lieve sulla disassuefazione: il tasso di sospensione del fumo e' dell'8% in 5 anni".
(Affaritaliani.it)




Origine dalla forma del piede - Roma

Tutto su Roma
Pubblicato da in Notizie ·
Tags: origineantenatiroma

Di che origini siete?



Scoprire le proprie origini, senza nemmeno il test del DNA
L’unica cosa da fare, come si intuisce, è togliersi le scarpe e guardare la forma
dei propri piedi; da quello, si potranno capire le proprie origini.

Insomma, risalire alle proprie radici è più facile di quanto si crede e, ad affermarlo, è un gruppo di ricercatori dell’Università di Oxford, i quali hanno contribuito
alla realizzazione e alla diffusione di questa simpatica immagine.




Scie luminose avvistate tra i cieli italiani - Roma

Tutto su Roma
Pubblicato da in Notizie ·
Tags: meteoritifenomeniluminosiroma

Scie luminose avvistate tra i cieli italiani
Il fenomeno nuovamente avvistato da Nord a Sud
e in diverse regioni italiane



Un nuovo episodio avvenuto in Italia questa sera circa l’avvistamento di bolidi e palle di fuoco.
Esattamente alle ore 22:15, secondo molteplici testimonianze giunte da Nord a Sud, in direzione ovest sono state avvistate due nuovi enorme scie luminose che secondo quanto riportato dalle testimonianze, avevano un colore verde chiaro tendente al celeste.
Al momento non ci sono giunte immagini particolari relative al fenomeno, ma lo sciame meteorico che sta interessando la nostra Penisola continua ad essere persistente e non si esclude che nelle prossime ore possano esserci nuovi avvistamenti.




Un esercito di "falsi invalidi"

Tutto su Roma
Pubblicato da in Notizie ·
Tags: falsiinvalidiroma

Un esercito di "falsi invalidi"
Indagati anche medici e politici




L'operazione della finanza è stata denominata "Guido Tersilli" come il celebre medico della mutua di Alberto Sordi. Svelati i legami tra politica, commissioni mediche e falsi invalidi nel Ragusano. 197 gli indagati per un danno erariale di oltre un milione di euro. Sotto accusa gli ex deputati regionali Riccardo Minardo e Innocenzo Leontini.

   

RAGUSA - La Guardia di Finanza di Ragusa fa luce sulla gestione clientelare, da parte della politica, delle nomine dei componenti delle Commissioni mediche iblee e sui riconoscimenti di false invalidità agli “amici”. Sono 197 i soggetti - tra “falsi invalidi” - medici e politici - segnalati dalle Fiamme gialle al procuratore della Repubblica di Modica, Francesco Puleio, per un danno erariale complessivo di circa 1 milione di euro.

Gli investigatori, studiando centinaia di cartelle cliniche insieme ad un perito medico e con l’ausilio di intercettazioni telefoniche ed ambientali, hanno scoperto che le invalidità riconosciute dalle commissioni mediche ragusane sarebbero state spesso artificiosamente aggravate a seguito della segnalazione da parte di esponenti politici. In particolare, la spartizione clientelare degli incarichi nelle commissioni dell’Asp 7 da parte delle diverse forze politiche, avrebbe consentito ai rispettivi uomini di riferimento di avere una corsia preferenziale per il riconoscimento delle invalidità. Tra gli indagati ci sono pure Riccardo Minardo, esponente dell’Mpa, e Innocenzo Leontini, del Pdl,

I medici, che spesso si proponevano in prima persona o suggerivano propri familiari per ricoprire gli incarichi nelle commissioni, prestigiosi e remunerativi, avrebbero ricambiato la "cortesia" dei loro presunti big sponsor politici. Le segreterie di Minardo e Leontini, avrebbero prima raccolto le richieste di aiuto del proprio elettorato e poi attivato i compiacenti medici affinché riconoscessero invalidità inesistenti o percentuali d’infermità più alte di quelle reali. E così i “falsi invalidi” godevano di benefici sociali e economici che l'Inps non avrebbe mai dovuto loro erogare. Non solo pensioni più "pesanti", ma anche servizi pubblici in esenzione e posti di lavoro riservati alle categorie protette.

Settantaquattro medici e dipendenti dell’Azienda sanitaria nove tra politici e personale di segreteria devono rispondere di associazione per delinquere, truffa aggravata e falso ideologico. Ai 114 “falsi invalidi” viene contestato il concorso in truffa aggravata. Dovranno mettere mano al portafogli per risarcire un milione di euro fino ad oggi indebitamente percepito. Questi ultimi verranno sottoposti ad una nuova e più attenta visita medica per appurare le loro reali condizioni di salute. Nell'attesa i pagamenti saranno bloccati.

Si è ancora in attesa di conoscere l’esito del giudizio da parte della Corte d’Appello di Catania sul ricorso presentato dalla procura di Modica contro la decisione del Gip che ha negato la richiesta di arresto nei confronti di nove indagati.

Fonti di questo articolo:



Torna ai contenuti | Torna al menu